Dominga Tammone: Le mie emozioni su un foglio di carta. E’ la passione che muove ogni cosa

12141166_10206651879049877_9158555194802845614_o

Dominga Tammone, arriva da me per l’intervista con un foglio bianco ed il suo magico astuccio di colori. “Vado sempre in giro con dei fogli bianchi. Ogni momento secondo me e’ buono per cogliere l’attimo e metterlo su un foglio. Sono le mie foto, le mie creazioni che prendono forma”. Infatti, la nostra chiacchierata inizia per entrambe con carta e penna davanti, e mentre comincio la mia raffica di domande curiose come sempre, sbircio ogni giorno tanto il foglio davanti a me, e vedo che sto prendendo forma in un foglio di carta bianca.

12177545_10206736311760642_24677990_o

La passione per il disegno come è nata?

Quando sono nata già disegnavo su tutto. I miei genitori, mi concedevano anche i muri della mia camera, ed infatti i primi murales sono proprio nati dentro casa mia. Ho comunque studiato altro nella mia vita, anche durante la scuola per geometri ho continuato a formarmi come autodidatta, cercando sempre di dar voce alla la mia creatività.Ho frequentato un corso di formazione professionale per le tecnologie integrate del design, finanziato dalla Regione Toscana, e da quattro anni collaboro con un laboratorio di idee grafiche di Grosseto; da lì ho veramente iniziato a tirar fuori la mia passione più grande.
Disegnare oltre ad appassionarmi mi rilassa, disegno anche nei momenti di riposo davanti alla tv.
Ho iniziato disegnando dei piccoli riquadri su un foglio bianco, raccogliendo in ognuno una parola che più mi rappresentava: un oggetto, una persona, cibo, vino, la natura, il calore, le risate e l’amore. Mi ricordo ancora che a scuola mentre i professori spiegavano io disegnavo le loro caricature, ed alla fine erano contenti e facevano a gara a chi era più simile sopra quel pezzo di carta.

12107795_10206662366112047_7425091533210233829_n

Libertà creativa: in cosa consiste?

Libertà Creativa è nata veramente per gioco. Da una sorta di scarabocchi si e’ sviluppata la mia attività lavorativa. Quando ho le matite in mano ho la stessa felicità e l’entusiasmo di quando, piccolina, mostravo con orgoglio i miei primi lavori. Da allora ho continuato a creare in libertà; naturale quindi aver dato vita a “Libertà creativa”, la mia vera essenza. Ho registrato il marchio di questo mio progetto grafico con il quale sono presente su tutti i social ed ho creato il sito http://www.libertacreativa.it. E’ per me un grande stimolo a fare sempre di più.

Cosa vorresti fare “da grande”, il tuo sogno?

Il mio sogno si sta già realizzando in realtà, sono stata contattata da grandi aziende nazionali, ma non dico niente per scaramanzia, per cui è anche sintomo che qualcosa di bello lo sto facendo.Inoltre i miei disegni sono stati pubblicati su diverse testate giornalistiche. Questa è per me la gratificante prova che grazie al mio impegno sto realizzando qualcosa di bello ed anche la mia città lo apprezza!
Ho scelto di collaborare con alcune persone che stimo sia personalmente che professionalmente, persone che ho conosciuto all’interno del gruppo Giovani Imprenditori Confartigianato: Priscilla Occhipinti e Selene Cannelli. Con Priscilla, collaboro già da diverso tempo, ed abbiamo creato una linea di grappe personalizzate “Nannoni selezione Libertà Creativa”, ovvero si può richiedere la grappa con una etichetta personalizzata con la propria caricatura oppure con un disegno su richiesta, diventando di fatto un pezzo unico. Per Selene, disegno accessori personalizzati, realizzati artigianalmente da lei nel suo laboratorio “Selene Jewels&Crafts” in Viale Uranio (design personalizzato 100%) .
Ho partecipato al programma di Tv9 di cucina “Quanta Basta” di Rita Martini ed Andrea Terranzani, e mi sono divertita veramente tanto facendo le vignette in diretta. Ho molte idee nella mia testa, a partire dalle tazze con le caricature, alle magliette, ai quadri. Per creare anche simpatiche idee regalo ed originali. Il mio sogno lo sto già vivendo, però voglio restare con i piedi per terra, perché la gratificazione mi fa davvero piacere, significa che qualcosa si muove, e che c’è interesse anche da parte della città verso la mia creatività. L’entusiasmo ed il sorriso non mi mancano, e credo che sia sempre una buona base dalla quale partire.

Quali parole ti descrivono meglio?

Sicuramente una caratteristica che mi contraddistingue e’ il sorriso. Disegno sempre con il sorriso, e disegno anche le persone con il sorriso. Se ho davanti a me una persona con il muso lungo, la faccio sorridente, per farle capire che sorridendo la vita è tutta un’altra cosa. Passione e creatività con me vanno a braccetto senza ombra di dubbio. Le mie parole magiche le puoi vedere tu stessa disegnate nella stoffa del mio astuccio (passione, convivialità, natura, abbracci ecc.). E se vieni a trovarmi a casa le vedrai tutte sui mobili, sui muri… anche sulle tende!

Il disegno più difficile che hai dovuto fare?

Il disegno più difficile è stato quello che ho dovuto realizzare da una foto molto piccola di profilo, ho un po’ improvvisato se vogliamo dire la verità, però alla fine ci sono riuscita anche tra lo stupore del cliente. Cogliere aspetti della persona che non conosci anche tramite una foto, è molto complicato, ma è stata veramente grande la soddisfazione alla fine del lavoro.

La Maremma cosa significa per te? Come la disegneresti?

Ho scelto di venire in Maremma perché somiglia molto alla mia terra natale, la Basilicata, è un mix unico tra natura, mare, montagna con una dimensione vivibile. Ho già disegnato la Maremma più volte, e sicuramente la disegnerei con tanto verde, girasoli e con il cinghiale, che in tutti i miei disegni sulla Maremma è sempre presente.

Cosa crei di solito?

Ho creato anche una “Mini me” ovvero una mini-Dominga molto piccola; ogni volta che mi trovo in luoghi o situazioni diverse, la disegno opportunamente abbigliata e la porto con me per farle vivere le cose che faccio o vorrei fare io, e pubblico le foto in cui interagisce con ambiente, animali, cose.Disegno anche vignette per dare il buongiorno agli amici ed a chi mi segue nei social. Mi piace realizzare oggetti unici, altrimenti non mi sento gratificata; anche il mio stile e la mia identità devono essere unici.
Parto pensando che i fogli bianchi sono una opportunità per dare nuove emozioni e per creare. È più forte di me: dove vedo bianco disegno, non mi riesce fermarmi. Per questo non riuscirei a stare in un negozio tutto mio, non avrei più appunto la mia libertà di muovermi, di creare e di vedere il mondo intorno a me. A Grosseto mi piacerebbe fare una mostra aperta alla città, con tutti i ritratti dei personaggi noti della provincia di Grosseto. E’ veramente molto bello vedere l’espressione alla consegna del ritratto. Molte persone mi domandano: “Ma è così che sono nella realtà? Così mi vede la gente?”.

12182764_10206746382692409_2108400131897093905_o

Cosa ti senti di dire a questi ragazzi che hanno perso la speranza a seguito della crisi che sta attraversando il paese?

Non mi piace arrendermi alle prime difficoltà, nè piangermi addosso.Perciò consiglio di guardare la crisi come un’opportunità per mettersi alla prova e fare qualcosa di produttivo partendo dalle proprie passioni e da ciò che ci riesce meglio. E’fondamentale circondarsi di persone positive, che hanno voglia di lavorare seriamente e di imparare continuamente.

11220776_10206047991393063_5771605875219165269_o

Ludovica Virgili

PER INFO: http://www.libertacreativa.it/

Informazioni su ludovicavirgili

Giornalista pubblicista
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...